Natura 2000

Natura 2000 è il principale strumento dell’Unione Europea per la conservazione della biodiversità. Si tratta di una rete ecologica di aree protette diffusa in tutti i Paesi UE. La costruzione di questa rete di aree protette è iniziata nel 1992 e tutti i Paesi hanno individuato, con il passare degli anni, tutti quei luoghi utili a garantire il mantenimento a lungo termine degli habitat naturali e delle specie di flora e fauna minacciati o rari a livello comunitario. Al 2020 per l’intera Europa sono stati individuati ed approvati circa 30mila siti.
In Italia il procedimento istitutivo si è svolto anche tramite le Regioni e arriva oggi a contare quasi 3mila siti, per quasi 70 Kmq, di cui sono solo 12 Kmq le superfici marine protette.
I siti Natura 2000 sono istituiti in forza di due Direttive europee: la Direttiva “Habitat” (Direttiva 92/43/CEE) e la Direttiva “Uccelli” (Direttiva 2009/147/CE). La terminologia utilizzata appare complessa parlando di Siti di Interesse Comunitario (SIC), che vengono successivamente designati quali Zone Speciali di Conservazione (ZSC), o anche di Zone di Protezione Speciale (ZPS), quelle pensate per l’avifauna, ma alla fine tutto confluisce in una unica forma di area protetta di livello europeo.
Sul mare del Conero, lungo la costa, sono individuate due aree Natura 2000, istituite in forza della Direttiva “Habitat” che si estendono lungo tutta la costa ricompresa nel Parco Naturale del Conero dal Passetto di Ancona fino al Porto di Numana. Le due aree, che si estendono a mare per qualche centinaio di metri, sono identificate con i seguenti nomi e sigle di identificazione:

 ZSC IT5320005 – Zona Speciale di Conservazione “Costa tra Ancona e Portonovo”, istituito con Decreto del Ministero dell’Ambiente del 05 dicembre 2016 (G.U. n.302 del 28-12-2016);

Scarica l’estratto della G.U. con il decreto istitutivo (pdf)

Scarica la Scheda della “costa Ancona – Portonovo”

 ZSC IT5320006 – Zona Speciale di Conservazione “Portonovo e falesia calacarea a mare”, istituito con Decreto del Ministero dell’Ambiente del 12 aprile 2016 (G.U. n.98 del 28-04-2016);

Scarica l’estratto della G.U. con il decreto istitutivo (pdf)

Scarica la scheda della “Costa Portonovo – Sirolo” (pdf)


Entrambe queste aree protette sono ricomprese in un unico più ampio sito Natura 2000, istituito in forza della Direttiva “Uccelli” e pertanto indirizzato prevalentemente alla tutela dell’avifauna, tra cui anche quella marina. Questo terzo sito si estende per l’intero Parco Naturale del Conero e si allarga sul mare al pari dei due siti sopra indicati. E’ identificato con sigla e nome come segue:

 ZPS IT5320015 – Zona di Protezione Speciale “Monte Conero”, istituita con Decreto del Ministero dell’Ambiente del 19 giugno 2009 (G.U. n.157 del 9-07-2009).

Scarica l’estratto della G.U. con il decreto istitutivo (pdf)

Scarica la scheda della “Costa del Conero Ancona/Portonovo/Sirolo” (pdf)


Le aree che compongono la rete Natura 2000 non sono riserve rigidamente protette dove le attività umane sono escluse. L’Unione Europea intende garantire la protezione della natura tenendo anche “conto delle esigenze economiche, sociali e culturali, nonché delle particolarità regionali e locali” (Art. 2). Soggetti privati possono essere proprietari dei siti Natura 2000, assicurandone una gestione sostenibile sia dal punto di vista ecologico che economico.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: